“La storia della tipografia inizia con mio padre nel 1967. È lui il fondatore di questa impresa artigiana nel cuore di Trastevere. Io sono arrivato quando avevo vent’anni e studiavo fisica nucleare. Con mia sorella Eleonora abbiamo dovuto prendere in mano l’azienda, dopo l’improvvisa scomparsa di nostro padre. Le principali occupazioni fino a quel momento erano lo studio e la spensieratezza e certo di tipografia, sia io sia mia sorella, non ne sapevamo nulla, perciò l’impegno per apprendere divenne il nostro scopo principale.

La mia caparbietà e la curiosità per la meccanica hanno contribuito in maniera determinante a far diventare questo lavoro una vera e propria passione, totalizzante, perché è sempre nuovo, perché unisce teoria, tecnica e manualità, perché la bellezza si esprime con l’arte del colore, perché ti costringe a rinnovarti continuamente e a svolgerlo con il contributo di tutti.

Venire da Ograro può essere anche un’occasione per fare un’interessante passeggiata nel cuore di Trastevere.
Vi aspettiamo.”

Nazzareno Iori

  • Xilografia

    In un memoriale del 1023, all’epoca della Dinastia Song, si legge che il governo centrale, per stampare le banconote, utilizzava lastre di rame e, ugualmente, venivano impiegati blocchi di rame per stampare i numeri e i caratteri su di esse.
    La xilografia si diffuse anche in Europa, dove dal XIV secolo divenne di uso comune per stampare fantasie sugli abiti; le immagini stampate per scopi religiosi erano molto grandi ed elaborate.

Le persone

Qui in tipografia lavorano anche i miei figli Dario e Diego che hanno un’attenzione particolare verso le tecnologie innovative e rappresentano una spinta continua al perfezionamento dei flussi produttivi.

I nostri dipendenti/collaboratori sono letteralmente cresciuti e formati nell’azienda e sono talmente integrati da costituire un gruppo affidabile e responsabile su cui contare totalmente in ogni situazione.

Da qui, passano da sempre grafici e progettisti, studenti delle scuole professionali, artisti, clienti esigenti o semplicemente curiosi, per conoscere il lavoro delle macchine e delle persone, scoprendo quanta ricerca, attenzione e lavoro c’è dietro (e dentro) la stampa di un libro, di una rivista, di un catalogo o di un semplice stampato.

  • Nazzareno Iori

    Amministratore unico con lunga esperienza nel mondo della stampa e con profonda conoscenza di tutte le tecniche di lavorazione che contribuiscono alla realizzazione del prodotto stampato.

     

  • Dario Iori

    Responsabile reparto di pre-stampa, esperto in software per la gestione della grafica, dell’impaginazione e del colore, nonché dei flussi di lavoro per il collegamento con i vari reparti di produzione.

  • Diego Iori

    Responsabile pubbliche relazione, promozione e controllo qualità. Esperienza pluriennale nel campo della stampa digitale, con particolare conoscenza applicativa del processo     Hp Indigo.